SHARE


Venerdì e sabato con debole fenomeni instabili...

a cura di Giovanni Luca Muzzillo

La risalita dell'alta pressione, con massimi centrati tra Spagna e Gran Bretagna, è stata la principale responsabile del richiamo d’aria fredda sulla penisola italiana di questi giorni. Nelle prossime ore tale blocco cederà parzialmente sul suo bordo orientale, favorendo l’ingresso in sede mediterranea di masse d’aria meno fredde ma più umide rispetto a quelle attuali. In ogni caso ancora per la giornata di venerdì sono previste deboli nevicate a quote medio-basse.

 

Previsioni

Venerdì in mattinata avremo cieli nuvolosi o parzialmente nuvolosi con fenomeni per lo più concentrati su tirreno catanzarese, vibonese, alto Tirreno reggino e su zone montuose. La quota neve si stabilirà sugli 800-900 metri su Sila e Pollino, e tra i 900 e i 1000 metri su Serre e Aspromonte. Temperature in diminuzione nei valori minimi.

 

Venerdì pomeriggio avremo ancora residue piogge tra il debole e il moderato su vibonese e Tirreno reggino, nevicate deboli sui rilievi di Sila e Pollino e di intensità moderata su Aspromonte-serre vibonesi con quota neve in lieve rialzo. Altrove avremo cieli parzialmente nuvolosi o nuvolosi con residui fenomeni in particolar modo su Tirreno cosentino e zone interne.

 

Sabato, soprattutto in mattinata, il cielo si manterrà irregolarmente nuvoloso o nuvoloso con precipitazioni a macchia di leopardo, e comunque di debole intensità, su catanzarese, crotonese, basso Tirreno cosentino e zone interne, Tirreno vibonese, Tirreno reggino e zone montuose. La neve sui monti calabresi non cadrà a quota inferiori ai 1000 metri circa su Pollino, e dai 1100 circa sui restanti rilievi. Dal pomeriggio si assisterà ad un vistoso miglioramento delle condizioni meteo un po’ ovunque, sebbene in tarda serata è previsto l'aumento di innocua nuvolosità medio-alta. Temperature in aumento nei valori massimi, mentre il risveglio mattutino sarà ovunque frizzante.

 

Venti e mari

Venerdì su Tirreno i venti soffieranno da nord a regime di brezza tesa su golfo di Maratea e Tirreno settentrionale con mari mossi, moderati da nordovest su Tirreno centrale e meridionale con mari rispettivamente molto mossi e agitati. Sullo Jonio i venti saranno generalmente di maestrale con mari mossi.

 

Sabato su Tirreno i venti saranno deboli da ovest-nordovest con mari poco mossi o mossi. Sullo Jonio avremo venti deboli da sud-sudest con mari poco mossi.



del: 22-03-2018 - Tags: umide, risalita, fredda, blocco, piogge, neve, pollino, sila, aspromonte, calabria, marzo, 2018