SHARE


Venerdì clou del freddo, neve fin sulle coste (Reggino in pole)

Le gelide correnti Artiche hanno ormai raggiunto anche il nostro territorio sospinte dai venti di Tramontana che hanno fatto crollare la colonnina di mercurio ed hanno favorito qualche debole nevicata sui versanti esposti. Domani, venerdì, si raggiungerà l'apice del freddo con valori di -10°C a 1500m (850hPa) sul Cosentino. C'è da attendersi, quindi, una giornata molto rigida ovunque, addirittura glaciale in alta quota dove anche i valori massimi diurni si manteranno abbondantemente sotto lo zero. In pianura le temperature rimarranno vicine allo zero di giorno, diffusamente sotto di notte.

Anche le condizioni del tempo tenderanno a peggiorare, a causa dei contrasti termici che si verranno a creare quando il nucleo gelido in quota scorrerà sul Tirreno e sullo Ionio. Possibili nevicate sui versanti orientali del Pollino e della Sila con fiocchi che si spingeranno fin sulle coste dell'alto Ionio (in particolare nella zona tra Corigliano e Cirò).

Deboli nevicate interesseranno anche il Vibonese, in particolare nel pomeriggio, a quote prossime alla costa. Possibile imbiancata, quindi, anche su Vibo Valentia città.

Fenomeni più consistenti sul Reggino, invece, dove potranno verificarsi anche dei temporali nevosi fino a quote molto basse (100/200m), occasionalmente fin sulle coste durante i rovesci più intensi. Pertanto Reggio Calabria dopo 2 anni potrebbe rivedere la neve.



del: 03-01-2019 - Tags: meteo, neve, previsioni, calabria, vibo, valentia, reggio, temperature, freddo, artico, coste, ioniche