SHARE

Speranza di PIOGGE VERE per la prossima settimana?

a cura di Fabio Zimbo

 

Dopo l'ennesimo mese siccitoso (a breve pubblicheremo il report climatico del mese di ottobre 2017 in cui dimostreremo come in esso si siano verificati diffusi deficit pluviometrici), novembre sembra voler cambiare decisamente rotta sin dalla sua prima decade.

I principali modelli di previsione globali (l'americano GFS e l'europeo ECMWF) sembrano ormai convergere verso uno scenario che potrebbe dispensare piogge importanti su quasi tutto lo stivale: la tanto agognata apertura del canale atlantico!

In particolare vediamo che a partire dalla serata di sabato la rimonta meridiana dell'anticiclone della Azzorre in pieno Atlantico, favorirà la discesa di una saccatura del vortice polare che tra domenica e lunedì avvicinandosi alle Alpi, provocherà la formazione, sottovento alle Alpi stesse, di una bassa pressione al suolo di 1000/1005 hPa sul Golfo Ligure: un movimento "classico" foriero di piogge soprattutto sul nord ovest italiano e, nelle ore seguenti, anche sul resto d'Italia.

Ed infatti, a partire da lunedì 6 novembre, il tanto atteso arrivo delle piogge dovrebbe concretizzarsi anche sulla Calabria, dove oltretutto si verificherà un abbassamento delle temperature a causa dell'irruzione sul Mediterraneo dell'aria artico-marittima che alimenta la perturbazione stessa.

E proprio il contrasto fra tale aria fredda in ingresso e quella caldo-umida preesistente, favorirà anche la formazione di temporali all'ingresso del fronte freddo.

Impossibile, al momento, pronosticare quali potranno essere le aree della nostra regione maggiormente colpite dalle precipitazioni, in quanto molto dipenderà dall'effettiva traiettoria che il minimo al suolo formatosi sul Golfo Ligure deciderà poi di seguire sul mar Tirreno. 

Come nota finale è necessario ribadire che lo scenario appena delineato sembra discretamente probabile anche se non certo: dato l'ampio intervallo di tempo che ci separa da lunedì (si superano i 3/4 giorni che noi indichiamo sempre come quelli massimi a cui ci si può spingere per stilare una previsione con un minimo di affidabilità) potrebbero pertanto ancora essere possibili cambiamenti anche sostanziali per la nostra regione: se ad esempio il minimo  ligure dovesse mantenersi troppo a nord, da noi giungerebbero solo sterili correnti meridionali incapaci di scaricare le piogge tanto agognate; così come se invece dovesse affondare troppo ad ovest potrebbe coinvolgere maggiormente le regioni centrali e la Campania tirrenica, lasciando quasi a secco la nostra regione, etc...

E necessario pertanto aspettare i successivi aggiornamenti che noi di www.meteoINcalabria.it pubblicheremo prontamente nei prossimi giorni!


del: 02-11-2017 - Tags: pioggia, temporali, calabria, fine, periodo, siccitoso, saccatura, atlantica, aria, artico, marittima, azzorre, anticiclone, bassa, pressione, golfo, ligure, novembre, 2017