SHARE


Siamo al dunque: sulla Calabria rinfrescata ormai in vista...

a cura di Fabio Zimbo

Mercoledì scorso alcuni siti avevano dato per certo l'arrivo di una forte ondata di aria fredda sull'Italia del sud che avrebbe dovuto anche provocare le prime nevicate sull'Appennino tra il 26 e il 27 settembre.

Noi pubblicammo, invece, un articolo in cui spiegammo come è impossibile dare per "sicure" previsioni a 7/8 giorni a causa delle grandi incertezze insite nei modelli di previsione numerica.

Oggi che siamo a soli 3 giorni dalla data sensibile abbiamo le idee un po' più chiare e, ora sì, possiamo iniziare a tracciare una tendenza.

Per quanto riguarda le temperature vediamo che ci sarà effettivamente un abbassamento in atto già ora sull'Europa settentrionale, come mostrato dalla seguente mappa che mostra le temperature registrate alle 20:10 di oggi domenica 23 settembre 2018 desunta dal sito www.meteociel.fr,

 

 

ma di certo, tale abbassamento, non sarà così drastico come qualcuno pensava giorni fa: le temperature caleranno più sensibilmente sull'area ionica cosentina e sul crotonese (riduzioni sino a 7°- 8° rispetto ai valori attuali) e avverrà a partire da martedì sera, mentre altrove il calo sarà più contenuto (tra i 5° - 6°) e si concretizzerà a partire da mercoledì.

Sebbene queste riduzioni siano consistenti (e amplificate dai venti intensi che si verificheranno) è da dire però che attualmente fa abbastanza caldo visto che siamo tra i +3° / +4° oltre le medie del periodo: quindi la prossima rinfrescata farà scendere le temperature sotto le medie del periodo di soli 4° - 5° a seconda delle varie aree regionali, come mostrato anche dall'andamento della temperatura alla quota isobarica di 850 hPa, cioè in media a 1550 m slm in questo periodo, per i prossimi giorni sulla Calabria come previsto dal modello americano GFS ed elaborato dal sito wetterzentrale.de (i cosiddetti "spaghetti").

In particolare:

- la linea rossa mostra la temperatura "media" cioè quella che NORMALMENTE dovrebbe registrarsi in questo periodo a quella quota (intorno a +13°);

- le linee di differenti colori mostrano le varie ipotesi calcolate dal modello: già perchè il famoso modello di previsione GFS non fa una sola previsione, ma tante, in modo da proporre diversi scenari possibili;

- la linea bianca mostra la media di tutte le linee colorate.

Come è evidente, da martedì 25 settembre, è previsto l'inizio di un periodo più freddo del normale, cioè in cui la linea bianca va sotto la rossa, di 4° circa.

 

Inoltre il previsto maltempo non sarà di certo diffuso come invece era stato prospettato da qualche altro sito mercoledì passato, tanto da far pensare già alle prime nevicate sulle montagne calabresi: in realtà si verificheranno temporali e piogge in particolare su Pollino, Sila Greca, Marchesato crotonese, vibonese e reggino tirrenico tra lunedì sera e martedì, poi campo libero a cieli sereni e limpidi spazzati dalla tramontana.

 

Insomma, in sostanza si tratterà di una semplice rinfrescata grazie a venti moderati a tratti forti di grecale e tramontana, che apporterà debole o al più moderato ma rapido maltempo.

Cosa ben diversa dall'anticipo d'inverno con prima neve sui monti annunciata mercoledì passato da qualcuno in evidente mala fede.



del: 23-09-2018 - Tags: previsioni, meteo, calabria, diminuzione, abbassamento, temperature, tramontana, grecale, fresco