SHARE


Resoconto di luglio 2018 in Calabria: caldo in media o poco al di sopra, piovosità variegata...

a cura di Fabio Zimbo

 

DOPO LE FERIE ESTIVE, ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI...

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l'andamento climatico del mese di LUGLIO 2018.

 

1. INIZIAMO CON L'ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE...  

...fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +18,8° +25,5° +32,6°
Crotone +23,3° +27,2° +31,1°
Catanzaro +21,5° +25,1° +29,0°
Vibo Valentia (*) +19,7° +23,4° +27,5°
Reggio Calabria (*) +23,9° +26,8° +30,7°

(*) per tali stazioni mancano i dati di temp. min., media e max del 23 agosto.

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (13,8° di differenza tra le medie delle massime e delle minime) che presenta, come usuale, la media minime più bassa +18,8° ed anche la media massime più alta con +32,6° nel suo perfetto comportamento "continentale".

La città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria con soli 6,8° di differenza tra le medie di minime e massime grazie all'azione mitigatrice del mare.

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di +37,1° registrata il 21 luglio a Cosenza. La minima assoluta è stata di +15,7° sempre a Cosenza il 10 luglio (per vedere le massime e minime assolute di luglio 2018 per ogni capoluogo si veda la figura successiva).

 

 

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: le città capoluogo più calde sono risultate Crotone (+27,2°) e Reggio Calabria (+26,8°).

La città più fredda è risultata Vibo Valentia con +23,4° seguita da Catanzaro con +25,1° e Cosenza con +25,5° (per vedere le temperature medie di luglio 2018 per ogni capoluogo vedi figura successiva). 

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di LUGLIO, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2018 sono:

 

Città

Media di luglio

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di luglio 2018
Cosenza +25,1° + 0,4°
Crotone +26,2° + 1,0°
Catanzaro +24,6° + 0,5°
Vibo Valentia (*) +23,1° + 0,3°
Reggio Calabria +26,9° - 0,1°

 

(*) relativa al periodo 2000-2015

 

Per vedere su carta le anomalie termiche di LUGLIO 2018 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE...

...fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia mensile [mm]

N° giorni di pioggia

(giorni con pioggia giornaliera  0,2 mm)

Cosenza 16,2 6
Crotone          0 0
Catanzaro 34,4 2
Vibo Valentia  28,4 6
Reggio                     Calabria 0,8 2

 

Dati rappresentati in figura successiva.

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. successiva):

 

Città

Media di precipitazioni

(luglio)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(luglio 2018)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(luglio 2018)

rispetto alla media 

Cosenza 17,5 - 1,3 - 7%
Crotone 15,3 - 15,3 - 100%
Catanzaro 25,8 + 8,6 + 33%
Vibo Valentia 39,7 - 11,3 - 28%
Reggio Calabria 7,5 - 6,7 - 89%

 

 

3. SINTESI CLIMATICA DI GIUGNO 2018 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista TERMOMETRICO, luglio 2018 si presenta in media su Reggio Calabria, leggermente al di sopra su tutti gli altri capoluoghi (con anomalie comprese tra i +0,3° di Vibo Valentia e i +0,5° di Catanzaro) tranne che per Crotone la quale ha presentato un sovramedia più sostanzioso di +1,0°

Anche i dati di temperatura globali riferite alla parte bassa della troposfera (Low Level Troposphere - LLT), mostrati di seguito e basati su osservazioni satellitari allo spettro delle microonde (progetto Global Temperature Report dell'Università dell'Alabama), confermano le nostre analisi mostrando proprio anomalie dell'ordine di +0,5° sulla Calabria (area colorata di giallo).

A livello europeo, invece, si notino le aree di leggero sottomedia termico sulla penisola Iberica (-0,5°) e di sostanziale media sul resto d'Italia, ma anche la vasta area con anomalie termiche positive (fino a +3,5°), quindi gran caldo, in particolare sulla penisola Scandinàva.

 

Passiamo, infine ai dati di PIOGGIA i quali mostrano un mese abbastanza variegato: si passa dal leggero surplus di Catanzaro (+33%) che ha goduto dello sconfinamento dei temporali di calore che si sono formati quasi quotidianamente durante le ore pomeridiane sulla Sila Piccola, ai leggeri deficit di Cosenza (-7%) e Vibo Valentia (-28%), fino ai "miseri" 0,8 mm di Reggio Calabria ma soprattutto, al secco di Crotone che in tutti i giorni di luglio non ha visto una goccia di pioggia cadere dal cielo. 

In riferimento ai dati di Reggio Calabria e Crotone è comunque da far notare come i loro enormi deficit (-89% e -100% rispettivamente) non debbano far temere chissà quali scenari siccitosi: in realtà i quantitativi di pioggia che dovrebbero mediamente cadere su queste due città nei mesi di luglio sono, rispettivamente, di 7,5 mm e 15,3 mm, valori davvero esigui. E' ovvio, pertanto, che l'89% in meno di 7,5 mm significa un deficit per Reggio Calabria di soli 6,7 mm, mentre per Crotone (deficit del 100%) di soli 15,3 mm: valori del tutto insignificanti.



del: 03-09-2018 - Tags: clima, LUGLIO, 2018, anomalie, termiche, pluviometriche, media, capoluogo, città, calabresi, cosenza, catanzaro, crotone, reggio, calabria, vibo, valentia