SHARE


Resoconto della primavera 2017 in Calabria: ancora caldo e secco ad oltranza quasi ovunque...

La primavera "meteorologica" 2017 si è chiusa il 31 maggio. In questo articolo, pertanto, esporremo i tratti salienti di questa stagione nei cinque capoluoghi provinciali calabresi, e non solo, analizzando sia l'andamento termico che quello pluviometrico, fornendo dati, grafici e ripercorrendo anche gli eventi atmosferici più significativi.

 

1. INIZIAMO CON L'ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE...  

...fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +8,0° +14,6° +21,5°
Crotone +12,6° +16,1° +19,5°
Catanzaro +11,5° +14,7° +18,8°
Vibo Valentia +10,1° +13,5° +17,5°
Reggio Calabria +14° +16,9° +20,4°

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (ben 13,5° di differenza tra le medie delle massime e delle minime) che mostra la media dei valori minimi più bassa (+8,0°) e quella delle massime più alte (+21,5°).

Le città con le più basse escursioni termiche, invece, sono risultate Reggio Calabria (soli 6,4° di differenza tra le medie di minime e massime) e Crotone (6,9°).

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta della primavera è stata di 34,4° registrata il 12 maggio a Cosenza; la minima assoluta è stata invece di +0,3° registrati il 22 aprile 2017 a Cosenza in occasione di un intenso raffreddamento avvenuto su tutta la regione a metà mese con valori sottozero sui monti (si ricordano i -7,8° di Botte Donato, si legga il nostro report dell'epoca) (per vedere le massime e minime assolute della primavera 2017 per ogni capoluogo vedi fig. successiva).

 

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi, invece, abbiamo che: la città capoluogo più calda è risultata di gran lunga Reggio Calabria (+16,9°) seguita da Crotone (+16,1°).

La città più fredda è risultata invece Vibo Valentia con una temperatura media di 13,5°. A ruota segue Cosenza con +14,6° e Catanzaro con +14,7°. (per vedere le temperature medie della primavera 2017 per ogni capoluogo vedi fig. successiva).

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Multirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per le primavere meteorologiche (intese come i mesi di marzo, aprile e maggio), vediamo che le temperature medie e le relative anomalie della primavera 2017 sono:

 

Città

Media primavera (mar-apr-mag)

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica della primavera 2017
Cosenza +13,8° + 0,8°
Crotone +14,9° + 1,2°
Catanzaro +13,6° + 1,1°
Vibo Valentia +13,3° (*) + 0,2°(*)
Reggio Calabria +16,2° + 0,7°

 

(*) per Vibo Valentia le osservazioni in telecontrollo sono incominciate solo intorno al 2000, quindi la media è stata calcolata sul periodo 2000-2015 (per vedere su carta le anomalie termiche della primavera 2017 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

Come si vede una stagione primaverile complessivamente PIU' CALDA del normale

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE...

...fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia primavera 2017 [mm] N° giorni di pioggia
Cosenza 112,4 22
Crotone 57,8 14
Catanzaro 102,8 20
Vibo Valentia 135,2 21
Reggio Calabria 131 13

 

Dati rappresentati in figura successiva.

 

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. 5):

 

Città

Media di precipitazioni

(primavera)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(primavera 2017)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(primavera 2017)

rispetto alla media 

Cosenza 186,6 - 74,2 - 40%
Crotone 118,4 - 60,6 - 51%
Catanzaro 202,6 - 99,8 - 49%
Vibo Valentia 234,7 - 99,7 - 42%
Reggio Calabria 120,1 + 10,9 + 9%

 

Insomma una primavera 2017 complessivamente secca ovunque, tranne su Reggio Calabria. 

 

2.2 Anomalie di giorni piovosi

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece:

 
Città

Media di giorni piovosi

(primavera)

Anomalia di giorni piovosi

(primavera 2017)

Cosenza 22 0
Crotone 12,8 + 1,2
Catanzaro 21,3 - 1,3
Vibo Valentia 19,2 + 2,8
Reggio Calabria 16,5 + 3,5

 

 

3. SINTESI CLIMATICA DELLA PRIMAVERA 2017 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Primavera 2017 che complessivamente, da un punto di vista TERMOMETRICO è risultata ovunque mite, con sopramedia compresi fra i +1,2° di Crotone e i +0,2° di Vibo Valentia. Insomma, dopo l'inverno sostanzialmente in media, si ritorna alle ormai usuali anomalie termiche positive.

Aspetto PLUVIOMETRICO: primavera secca pressochè ovunque con deficit compresi fra il 40% - 51%. Unica, sorprendente, eccezione è la città di Reggio Calabria che registra un piccolo ma significativo surplus di circa il 9%, grazie all'evento piovoso del 17 maggio, capace di scaricare sulla città dello Stretto, in sole 24 ore, circa 87 mm, tre volte il quantitativo d'acqua che mediamente cade nell'intero mese di maggio.

Si noti che per la città di Cosenza è la seconda stagione di seguito con deficit pluviometrici: anche l'inverno 16/17 presentò infatti un sottomedia del 41%: insomma una condizione di siccità che inizia a preoccupare come esposto approfonditamente nell'articolo pubblicato qualche giorno fa consultabile al seguente link.



del: 08-06-2017 - Tags: clima, primavera, 2017, anomalie, termiche, pluviometriche, mite, CALDO, secco, capoluogo, città, calabresi, cosenza, catanzaro, crotone, reggio, calabria, vibo, valentia