SHARE


Resoconto dei primi 15 giorni di MAGGIO: perdurano caldo e secco!

ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI...

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l'andamento climatico della prima metà del mese di MAGGIO 2017.

 

1. INIZIAMO CON ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE...  

...fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +11,1° +18,1° +25,2°
Crotone +15,0° +18,6° +22,3°
Catanzaro +14,1° +17,5° +21,8°
Vibo Valentia +12,8° +16,7° +21,1°
Reggio Calabria (*) +16,3° +19,3° +23,2°

 

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta come sempre alla città di Cosenza con 14,2° di differenza tra le medie delle massime e delle minime.

La città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria (con 6,9°).

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del periodo è stata di 34,4° il 12 maggio a Cosenza.

La minima assoluta è stata invece di +8,4° registrata il 4 maggio sempre nella città di Cosenza: insomma, la città bruzia conferma sempre le sue caratteristiche tipicamente "continentali" (per vedere le massime e minime assolute della prima metà del mese di maggio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.successiva).

 

1.3 Le città più fredde e più calde

Analizzando i valori medi abbiamo che la città capoluogo più calda è risultata Reggio Calabria con +19,3° e Crotone con +18,6°.

La città più fredda è risultata invece Vibo Valentia, con una temperatura media di 16,7° "battendo" la città di Catanzaro (17,5°) (per vedere le temperature medie della prima metà del mese di maggio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.successiva). 

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Multirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per la prima metà del mese di maggio, vediamo che:

 

Città Media della prima metà di MAG nel periodo 1987-2006

Anomalia termica della prima metà di MAG 2017

Cosenza +16,8° + 1,3°
Crotone +17,8° + 0,8°
Catanzaro +16,4° + 1,1°
Vibo Valentia +16,2 (*) + 0,5°
Reggio Calabria +18,5° + 0,8°

 

(*) riferite al periodo 2000-2015

Per vedere su carta le anomalie termiche della prima metà del mese di maggio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.successiva

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE...

...fornendo per ogni città i valori di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia periodo [mm] N° giorni di pioggia (*)
Cosenza 6,8 2
Crotone 0 0
Catanzaro 2 2
Vibo Valentia 1,2 1
Reggio Calabria 0 0

(*) per giorno piovoso, in questa sede, si intende un giorno in cui il pluviometro ha segnato un accumulo maggiore o uguale a 0,2 mm.

In figura successiva, si riportano i valori di pioggia della prima metà del mese di maggio 2017. 

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. successiva):

 

Città

Media di precipitazioni

(prima metà di MAG)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(prima metà MAG 2017)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(prima metà MAG 2017)

rispetto alla media 

Cosenza 26 - 19,2 - 74%
Crotone 12,7 - 12,7 - 100%
Catanzaro 17,5 - 15,5 - 89%
Vibo Valentia 36,9 - 35,7 - 97%
Reggio Calabria 10,3 - 10,3 - 100%

 

 

3. SINTESI CLIMATICA DELLA PRIMA META' DI MAGGIO 2017 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista termometricocontinua, imperterrita ormai da 3 mesi, la fase calda con anomalie positive che vanno da quelle "leggere" di Vibo Valentia (+0,5°), moderate di Reggio Calabria e Crotone (+0,8°), a quelle più marcate di Catanzaro (+1,1°) e Cosenza (+1,3°) causate dalla notevole ondata di aria africana del 11-13 maggio che, oltre a far innalzare la colonnina di mercurio su valori diffusamente oltre i 30°, in aggiunta ha apportato su tutta la Calabria notevolissime concentrazioni di polveri desertiche (si veda la foto di copertina tratta dalla webcam di Bianchi (CS) il 12 maggio).

Da un punto di vista pluviometrico si registra un periodo FORTEMENTE SECCO OVUNQUE con Crotone e Reggio Calabria che hanno fatto registrare 0 (zero) mm e le altre città con deficit compresi fra il 77% e il 97%.



del: 19-05-2017 - Tags: clima, prima, metà, maggio, 2017, anomalie, termiche, pluviometriche, capoluogo, città, calabresi, cosenza, catanzaro, crotone, reggio, calabria, vibo, valentia