SHARE


Resoconto climatico di gennaio 2019 in Calabria: molto freddo, piovoso, nevoso.

a cura di Fabio Zimbo

 

ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI...

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l'andamento climatico del mese di GENNAIO 2019.

 

1. INIZIAMO CON L'ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE...  

...fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +0,5° +5,2° +10,6°
Crotone +6,2° +9,2° +12,0°
Catanzaro +4,6° +7,4° +11,0°
Vibo Valentia +3,5° +6,0° +9,0°
Reggio Calabria +7,5° +9,9° +12,6°

 

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (10,1° di differenza tra le medie delle massime e delle minime) che presenta, come usuale, la media minime più bassa +0,5° (la media massime più alta, invece, è quella di Reggio Calabria con +12,6°).

La città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria con soli 5,1° di differenza tra le medie di minime e massime.

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di +17,3° registrata il 28 gennaio a Reggio Calabria. La minima assoluta è stata di -7,3° a Cosenza il 5 gennaio (per vedere le massime e minime assolute di gennaio 2019 per ogni capoluogo si veda la figura successiva).

 

 

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: le città capoluogo più calde sono risultate Reggio Calabria (+9,9°) e Crotone (+9,2°).

La città più fredda è risultata Cosenza con 5,2° seguita da vicino da Vibo Valentia con 6,0°. Valore intermedio per Catanzaro con 7,4°. (per vedere le temperature medie di gennaio 2019 per ogni capoluogo vedi figura successiva). 

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di GENNAIO, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2019 sono:

 

Città

Media di GENNAIO

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di GENNAIO 2019
Cosenza +7,5° - 2,3°
Crotone +9,8°  - 0,6°
Catanzaro +8,8° - 1,4°
Vibo Valentia (*) +8,2° - 2,2°
Reggio Calabria +11,9° - 2,0°

(*) relativa al periodo 2000-2015

 

Per vedere su carta le anomalie termiche di GENNAIO 2019 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE...

...fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia mensile [mm]

N° giorni di pioggia

(giorni con pioggia giornaliera  0,2 mm)

Cosenza 156,8 18
Crotone          38,8 12
Catanzaro 116,8 13
Vibo Valentia  133 17
Reggio                     Calabria 85,8 23

Dati rappresentati in figura successiva.

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. successiva):

 

Città

Media di precipitazioni

(GENNAIO)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(GENNAIO 2019)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(GENNAIO 2019)

rispetto alla media 

Cosenza 98,3 + 58,5 + 60%
Crotone 68,0 - 29,2 - 43%
Catanzaro 107,2 + 9,6 + 9%
Vibo Valentia 98,5 + 34,5 + 35%
Reggio Calabria 75,2 + 10.6 + 14%

 

 

2.2 Anomalie di giorni piovosi

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece:

 
Città

Media di giorni piovosi (*)

(GENNAIO)

Anomalia di giorni piovosi (*)

(GENNAIO 2019)

Cosenza 9  + 9 
Crotone 7 + 5
Catanzaro 10 + 3
Vibo Valentia 10 + 7
Reggio Calabria 10 + 13

(*) In questa sede si considera "giorno piovoso" quello con pioggia giornaliera  0,2 mm.

 

3. SINTESI CLIMATICA DI GENNAIO 2019 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista TERMOMETRICO, è stato un mese molto freddo.

Eclatanti sono i sottomedia di Cosenza, con -2,3°, Vibo Valentia con -2,2° e Reggio Calabria con -2,0°, ma anche Catanzaro con -1,4° presenta un valore notevole; poco più freddo della media invece Crotone con -0,6°. 

Per quanto riguarda le temperature medie di Gennaio:

- per Cosenza, che ha registrato +5,2°, è stato il quarto gennaio più freddo della serie storica dopo quello del 1942 (+4,3°), del 2017 (+4,5°) del 1935 (+5,1°); comunque il secondo più freddo del dopoguerra.

- per Catanzaro, con +7,4° è stato il secondo (dietro al 2017 con +6,6°) più freddo dal 1981.

- per Vibo V., con +6°, è stato il secondo gennaio più freddo dal 2000 (subito dopo al gennaio 2017 (+5,5°)). 

- per Reggio C. il gennaio 2019, che ha registrato +9,9°, è stato il più freddo degli ultimi 51 anni (più freddo del 2017 che registrò +10°!!!) ottavo più freddo dal 1924.

Da segnalare, per Cosenza i ben 12 giorni di gelo (cioè giorni in cui la temperatura scende o raggiunge gli 0°) con il picco di -7,3° raggiunto il 5 gennaio 2019: la quarta temperatura più fredda della serie storica nella città bruzia. Addirittura nei giorni 4 e 5 gennaio 2019, il capoluogo ha registrato temperature medie giornaliere negative, con -1,4° e -1,1° rispettivamente.

Anche Vibo Valentia e Catanzaro hanno registrato alcune giornate di gelo: precisamente 2 giorni a testa il 4 e 5 gennaio 2019 (Vibo con -1° e -1,1°, Catanzaro con -0,5° e -1,1° rispettivamente).

Si noti, infine, che Reggio Calabria ha segnato 4 giorni con temperature massime uguali o al di sotto dei 10°, fatto non proprio frequente per la città dello Stretto (eguagliato il dato di gennaio 2017).

Il freddo intenso ha inoltre permesso alla colonnina di mercurio di toccare i -14,6° a Botte Donato (vetta della Sila) il 4 gennaio 2019 (vedasi il nostro articolo dell'epoca) a tre gradi dal record assoluto di -17,6° registrato l'8 gennaio 2017.


Anche i dati di temperatura globale riferite alla parte bassa della troposfera (low level troposphere), basati su osservazioni satellitari allo spettro delle microonde (progetto Global Temperature Report dell'Università dell'Alabama), confermano le nostre analisi mostrando aree più fredde (in azzurro) per gennaio 2019 su gran parte dell'Europa con temperature più basse rispetto alle medie del periodo di -2,5° proprio sul sud Italia e la Calabria, in accordo con quanto desunto dai dati a terra.

 

 

Passiamo, infine ai dati di PIOGGIA: mese più piovoso del normale quasi ovunque, con l'unica eccezione di Crotone, più secco del 43%. Molto piovosi i versanti tirrenici: Cosenza ha registrato un surplus del 60%, Vibo V. del 35%

Conseguentemente, pur senza dati ufficiali, gennaio 2019 può essere giudicato un mese discretamente nevoso in particolare a quote superiori ai 900/1000 m slm. In ogni caso la neve ha fatto la sua comparsa anche a quote più basse in diverse occasioni: in primis la notte del 5 gennaio con leggera imbiancata su Reggio Calabria (vedi il nostro articolo dell'epoca) e il 10  e 11 gennaio, quando si è imbiancata anche Cosenza (si veda la foto in copertina tratta dalla nostra webcam di Corso Mazzini, e il nostro articolo dell'epoca), buona parte della valle del Crati e Castrovillari, con uno spessore di circa 3/4 cm.

 

In sintesi, gennaio 2019 è stato un mese freddo ovunque, piovoso soprattutto sui versanti tirrenici e le zone interne, discretamente nevoso a quote medio-alte, con incursioni della neve sino in pianura.

 



del: 06-02-2019 - Tags: clima, GENNAIO, 2019, anomalie, termiche, pluviometriche, media, capoluogo, città, calabresi, cosenza, catanzaro, crotone, reggio, calabria, vibo, valentia, fresco, sottomedia, sotto, media, freddo, neve