SHARE

Nel fine settimana il ritorno delle piogge? C'è una speranza, ma come sempre: CAUTELA...

Eh insomma, lo ripetiamo sempre: mai fare previsioni oltre i 3/5 giorni.

Ma stavolta non abbiamo resistito: dopo mesi e mesi di siccità, che in alcune zone della Calabria ha raggiunto un livello addirittura "grave" (si leggano i nostri articoli di resoconto del 2 giugno e del 7 luglio scorsi), ci è bastato solo intravedere la possibilità che fra 7 giorni possano ritornare le piogge "vere", cioè NON quelle temporalesche sparse a macchia di leopardo, bensì quelle estese quasi uniformemente su grandi porzioni di territorio, per farci venire la voglia di pre-avvertire i nostri utenti e tutti i cittadini calabresi.

La premessa non può che essere d'obbligo e continuamente ripetuta come un mantra: le piogge previste potrebbero interessarci a partire dalla giornata di domenica 3 settembre 2017, cioè fra 7 giorni, pertanto oltre il range di minima affidabilità di 3/5 giorni: quindi è solo una possibilità, uno scenario (fra i tanti) che viene da noi riportato solo perchè pare riproposto già da diversi run non solo dal modello americano G.F.S. ma anche da quello europeo E.C.M.W.F.

Il colpo decisivo dovrebbe essere sfoderato dal forte vortice depressionario che domani martedì 29 agosto troveremo col suo minimo di 975 hPa a largo delle coste della penisola Scandinàva: tale depressione, a partire da mercoledì 30 agosto, dovrebbe quindi "scavare" una profonda saccatura su Gran Bretagna (con propaggini sino alle coste settentrionali della Penisola Iberica) che poi, guidata dalle westerlies, dovrebbe interessare, con i suoi fronti d'avanzamento, dapprima il nord Italia (da giovedì/venerdì - vedi la in copertina la mappa dei geopotenziali alla superficie isobarica di 500 hPa per venerdì 1 settembre ore 1:00 come prevista dal modello MC-EMM10 by meteocenter per noi di meteoINcalabria.it), poi il centro ed infine il sud a partire da domenica 3 settembre....non prima, però, di aver fatto affluire sulla nostra regione un'ondata di aria africana pre-frontale (cioè, precedente il fronte perturbato) che dovrebbere essere intensa ma rapida nelle giornate di venerdì e sabato...

Insomma la classica perturbazione atlantica, alimentata da umide e fresche masse d'aria d'origine "polare marittima": proprio quelle masse d'aria che, normalmente, scaricano sull'Italia le grandi piogge autunnali.

Siamo ancora a 7 giorni: quindi lo scenario proposto dai migliori modelli di previsione al mondo (GFS e ECMWF) potrebbe anche cambiare. 

Per una volta, però, vogliamo abbandonare la nostra neutralità, SPERANDO FORTEMENTE CHE IL QUADRO APPENA ESPOSTO VENGA CONFERMATO:

LA NOSTRA TERRA HA BISOGNO URGENTE, URGENTE, URGENTE DI PIOGGIA!


del: 28-08-2017 - Tags: siccità, piogge, saccatura, atlantica, perturbazione, polare, marittima, calabria, agosto, settembre, 2017