SHARE


Meteo di venerdì e sabato: chi si rivede, l'anticiclone AFRICANO!

a cura di Alfredo De Rose

L’isolamento di un minimo depressionario molto attivo in quota tra penisola iberica e Marocco, favorisce una rimonta anticiclonica di matrice nord Africana sul Mediterraneo occidentale. La nostra regione, beneficerà di un ulteriore miglioramento delle condizioni meteo con un conseguente graduale aumento delle temperature, in vista del fine settimana, sebbene isolati fenomeni instabili saranno ancora possibili nelle ore pomeridiane sulle zone montuose.

 

Tempo previsto sulla Calabria per le prossime ore.

venerdì: avremo nuvole al mattino, un po’ su tutto il litorale tirrenico ma senza fenomeni significativi, se non deboli piovaschi su vibonese; tra poco e parzialmente nuvoloso altrove. Aumento della nuvolosità nelle ore centrali della giornata su Pollino e Sila con possibili piogge e veloci rovesci, localmente anche a carattere temporalesco. Temperatura in lieve aumento ovunque.

 

sabato: sereno o poco nuvoloso al mattino; parziali annuvolamenti li potremo ritrovare attardarsi ancora sui settori tirrenici. Nel corso delle ore centrali della giornata, aumento delle nubi a carattere cumuliforme sui rilievi principali dove non si escludono veloci piovaschi nel corso del pomeriggio. Temperatura in ulteriore lieve aumento.

 

Mari & Venti

venerdì: maestrale tra debole e moderato sul Tirreno con mare poco mosso, sullo Ionio avremo venti deboli di direzione variabili con mare calmo o quasi calmo, poco mosso il settore crotonese con ventilazione debole settentrionale

 

sabato: venti deboli da maestrale sul Tirreno con mare poco mosso, deboli dai quadranti meridionali su Ionio reggino e catanzarese con mare quasi calmo o poco mosso, poco mosso il settore crotonese  con venti deboli settentrionali, ventilazione debole sudorientale su Ionio cosentino con mare calmo o quasi calmo.



del: 24-05-2018 - Tags: miglioramento, variabilità, tirreniche, anticiclone, rinforzo, rovesci, residui, sila, pollino, serre, aspromonte, primavera, maggio, 2018