SHARE


Martedì e prima parte di mercoledì di tregua: poi nuovo peggioramento

a cura di Eugenio Filice

L'intensa perturbazione che ha causato nella giornata di lunedì l’ondata di maltempo sul centro e nord Italia, e i forti venti in Calabria, è in fase di attenuazione, sebbene potrà ancora insistere una residua instabilità su parte del centro Italia e sul Triveneto. 
La suddetta tregua sarà peró di breve durata, poichè da mercoledì l'ingresso di un’altra perturbazione causerà un nuovo peggioramento che interesserà dapprima il nord-ovest dell'Italia, per poi estendersi sul resto dello stivale.
Anche la nostra regione sarà interessata, con i primi effetti che si avvertiranno nella seconda parte di mercoledì, ma sempre in un contesto di clima mite.

 

 

Martedì cielo generalmente poco nuvoloso, sebbene nelle prime ore della giornata una residua instabilità, in veloce esaurimento potrebbe interessare la Calabria settentrionale. Temperature in generale calo.

 

Mercoledì in mattinata cielo poco nuvoloso ovunque;

 

dal pomeriggio-sera aumento della nuvolosità a partire dalla Calabria meridionale in estensione sul resto della regione con possibili piogge. Temperature in aumento che risulteranno al di sopra delle medie stagionali di diversi gradi.

 

Mari & Venti

Martedì molto mosso il mar Tirreno con venti moderati dai quadranti occidentali; molto mosso il mar Ionio con venti moderati di direzione meridionale.

 

Mercoledì molto mosso il mar Tirreno con venti moderati di direzione occidentale; mosso il mar Ionio con venti deboli di direzione meridionale.

 

foto in copertina di Sabine Ment



del: 29-10-2018 - Tags: previsioni, meteo, calabria, cosenza, catanzaro, vibo, valentia, reggio, crotone, perturbazione, clima, mite