SHARE


Locale aumento dell'instabilità dalla serata, arriva un pò di neve anche a quote basse

a cura di Alfredo De Rose

Siamo giunti all'apice di questa ondata di freddo di origine artica, di carattere finora piuttosto secco. Tra stasera e la prima parte della giornata di domani, a causa di un nucleo di aria fredda in quota in entrata dai Balcani e la concomitante intensificazione dei venti nordorientali, richiamati da un minimo depressionario in traslazione all'entroterra tunisino alle coste libiche (fig.1), è previsto un aumento della nuvolosità a partire dai settori settentrionali della regione.

(fig.1) - fonte wrf-NMM 5 km - Meteociel

Vista la traettoria delle correnti in gioco, i settori esposti alle precipitazioni, che risulteranno comunque deboli o solo localmente moderate, sono i versanti ionici del cosentino e il crotonese (vedi fig.2).

(fig.2) - mappa precipitazioni nelle 24 ore tra stasera 20 e domani sera 21 dicembre fonte wrf MC-EMM2 by meteocenter.it

L'aria particolarmente fredda ancora preesistente al suolo, farà si che, sempre nelle stesse aree, le precipitazione saranno nevose anche a quote basse tra i 300 e 500 metri (sempre a carattere tra debole e moderato). Quindi parliamodi Pollino centro-orientale, Sila e presila greca (maggiormente colpita), Sila e presila Crotonese fino al settore più settentrionale del Marchesato. Nella figura in basso (fig.3) è rappresentata la mappa delle possibili nevicate, con relativi accumuli, nell'arco delle 24 ore tra stasera e la serata di domani.

(fig.3) - mappa precipitazioni nevose nelle 24 ore tra stasera 20 e domani sera 21 dicembre fonte wrf MC-EMM2 by meteocenter.it



del: 20-12-2017 - Tags: aumento, instabilità, neve, nevicate, bassa, quota, sila, greca, venti, tramontana, grecale, gelo, freddo, calabria, natale, 2017