SHARE


Instabilità in fase di esaurimento, verso una Befana mite e stabile...

a cura di Eugenio Filice

Siamo alle porte di una fase stabile e decisamente mite, visto il periodo, sulla nostra regione; infatti nelle prossime ore, ed in modo più deciso nella giornata di sabato, l'arrivo di un promontorio anticiclonico geenrato da masse d'aria più calde provenienti dal nord Africa, ed attivato in risposta alla presenza di una saccatura sulla penisola Iberica che continuerà ad essere alimentata da aria fredda marittima anche nei prossimi giorni, favorirà un miglioramento delle condizioni meteorologiche e un deciso rialzo delle temperature che risulteranno di diversi gradi al di sopra delle medie stagionali.


Vener sui litorali tirrenici insisterà una debole instabilità in esaurimento nel corso del pomeriggio-sera; altrove cieli generalmente poco nuvolosi. Temperature in lieve rialzo. Ancora venti forti sui versanti orientali della catena appenninica, sulla Piana di Sibari e Istmo dei due mari, in attenuazione dalla serata.

 

Sabato generali condizioni di cieli sereni o poco nuvolosi; nel corso della giornata possibili momentanee coperture a causa del passaggio di nubi alte e stratificate. Temperature in ulteriore lieve rialzo.

 

Mari & Venti

Vener il mar Tirreno sarà molto mosso con venti moderati dai quadranti occidentali; il mar Ionio poco mosso ad esclusione del golfo di Squillace e di Corigliano che risulteranno mossi.

 

Sabato il mar Tirreno sarà mosso con venti deboli dai quadranti occidentali in rotazione nel corso della giornata dai settori meridionali; il mar Ionio poco mosso con moto ondoso in aumento nel corso della giornata con venti che spireranno deboli dai quadranti meridionali in rinforzo nel corso della giornata.

 



del: 04-01-2018 - Tags: stabile, temperature, promontorio, saccatura, iberica, polare