SHARE


Insiste la fase fredda ma con fenomeni in attenuazione

a cura di Alfredo De Rose

Il minimo depressionario, alimentato da aria molto fredda di origine russa, tende a spostarsi a sud della Sicilia e dal li muoversi, dalle coste libiche verso il mediterraneo orientale. Sul nostro territorio insisteranno ancora, fredde correnti da grecale con residue precipitazioni sui versanti esposti. Un deciso miglioramento, lo potremo apprezzare, solo da metà settimana.

Tempo previsto sulla Calabria per le prossime ore.

Domenica : nella notte ed al mattino residue deboli nevicate sui versanti orientali della Sila fino a 500-700m, graduale miglioramento altrove. Residue deboli precipitazioni interesseranno anche le Serre ed il Reggino con deboli nevicate sui monti oltre 800-1000m. Temperature senza grandi variazioni.

Lunedì  Ancora qualche nuvola residua, al mattino, sui settori ionici tra il crotonese e il reggino con ampie schiarite nel corso della giornata, sereno o poco nuvoloso altrove.

Nel corso del tardo pomeriggio-sera, veloce moderato peggioramento a partire dai settori nordorientali della regione con deboli precipitazioni, nevose intorno ai 600 metri su Pollino e Sila . Temperatura generalmente stazionaria

Mari & Venti:

Domenica Molto mosso il Tirreno, agitato lo Ionio con venti ancora forti da quadranti settentrionali.

Lunedì Mosso il Tirreno, molto mosso lo Ionio con venti moderati nordorientali, locali residui rinforzi solo su ionio reggino che risulterà ancora agitato ma con moto ondoso in graduale diminuzione.



del: 23-02-2019 - Tags: meteo, previsioni, tempo, calabria, neve, basse, quote, aria, artica, fredda, gelo, attenuazione, residui