SHARE

Incendi dell'estate 2017 in Calabria: quasi 43.000 ettari bruciati!

ESTATE 2017 CATASTROFICA per ciò che riguarda il fronte "incendi" in Calabria.

Su tutto il territorio regionale sono stati registrati centinaia di focolai o roghi, individuati dal sensore VIIRS montato sul satellite NASA/NOAA Suomi National Polar-orbiting Parnershp (SNPP) (risoluzione 375 m) e dal sensore MODIS montato sui satelliti TERRA e ACQUA (risoluzione 1 km): dalle immagini forniti da tali sensori, sfruttando un particolare algoritmo, si riescono a individuare i punti del territorio che si riscaldano in maniera anomala (hotspot) e che, quindi, sono indice di un focolaio o rogo.

Tali dati sono riportati dal progetto "European Forest Fire Information System" (EFFIS) del programma europeo Copernicus "Emergency Management Service" a cui si rimanda per maggiori dettagli.

Di seguito si mostrano la mappa delle aree interessate da incendi, suddivise per province, come rilevati dal 1 giugno al 31 agosto 2017: con il simbolo giallo si indicano quelli scoppiati nel mese di agosto (clicca sulle immagini per ingrandire):

 

PROVINCIA DI COSENZA

aree interessate da incendi

 

PROVINCE DI CROTONE

aree interessate da incendi

 

 

PROVINCIA DI CATANZARO

aree interessate da incendi

 

PROVINCIA DI VIBO VALENTIA

aree interessate da incendi

 

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

aree interessate da incendi

 

La totalità delle aree interessate da incendi, come rilevate dai satelliti, è di 33.979 ettari di territorio.

Tenendo presente che i satelliti rilevano gli incendi "più grandi" (superiori a circa 30 ha) e che, mediamente, questi ultimi rappresentano circa l'80% del territorio complessivo interessato da TUTTI gli incendi (quindi anche da quelli "piccoli" con estensione inferiore a 30 ha), si può stimare che l'estensione totale del territorio calabrese interessato da incendi dal 1 giugno al 31 agosto 2017 è stata di circa 42.500 ha.


Ecco la suddivisione per provincia:

provincia di Cosenza: sono stati interessati da incendi circa 26.321 ettari (*) pari al 3,92% dell'intero territorio provinciale;

provincia di Crotonesono stati interessati da incendi circa 3.966 ettari (*) pari al 2,31% dell'intero territorio provinciale;

provincia di Catanzarosono stati interessati da incendi circa 2.625 ettari (*) pari al 1,09% dell'intero territorio provinciale;

provincia di Vibo Valentiasono stati interessati da incendi circa 1.277 ettari (*) pari al 1,11% dell'intero territorio provinciale;

provincia di Reggio Calabriasono stati interessati da incendi circa 8.239 ettari (*) pari al 2,58% dell'intero territorio provinciale;

(*) superfici che tengono conto dei grandi roghi individuati da satelliti (estensione maggiore di 30 ha) ma anche di quelli piccoli (stimati nel 20% del totale).

 

Come si vede le province più martoriate sono state quelle di Cosenza, in cui quasi il 4% della superficie totale è stato interessato da roghi, e di Reggio Calabria con il 2,58%.

L'incendio più esteso è stato quello registrato nella provincia di Cosenza il 3 agosto 2017 che ha interessato ben 2.214 ettari di territorio in un solo colpo.

L'area colpita è stato il bosco limitrofo al centro urbano di Longobucco, come riportato dalla mappa successiva:

 

A cura di Fabio Zimbo

 

 


del: 25-09-2017 - Tags: incendi, roghi, hotspot, effis, sensore, viirs, modis, acqua, terra, ettari, cosenza, catanzaro, crotone, vibo, valentia, reggio, calabria, ESTATE, 2017