SHARE


Domenica con debole instabilità su parte dei versanti tirrenici...

a cura di Natale Spadafora

 

Due figure bariche al suolo dominano la scena a scala continentale: l'alta delle Azzorre e un'area d'alta pressione con massimo di 1040 hPa centrato fra Russia e Finlandia. Quest'ultima sta convogliando aria molto fredda di origine polare continentale sull'Europa dell'est: tale massa d'aria però, non sarà capace di giungere sin verso l'Italia la quale, infatti, si trova in una sorta di "terra di mezzo" alle prese con l'influenza marginale di una saccatura sulla penisola Iberica e con flussi di aria umida da occidente che apporteranno condizioni di variabilità con piovaschi più probabili sui versanti tirrenici.

 

Tempo previsto sulla Calabria per le prossime ore.

Domenica migliora sui versanti ionici con ampie schiarite, moderata variabilità sui settori tirrenici con locali addensamenti, specie su lametino e vibonese, associate a possibili deboli piogge. Deboli nevicate sui rilievi (soprattutto versanti occidentali) oltre i 1300/1400 m slm. Temperatura stazionaria.

 

Lunedi ancora nuvolosità sparsa, in modo particolare sul Cosentino con possibili brevi piovaschi sull’alto Tirreno con deboli nevicate su Monti dell'Orsomarso oltre i 1500 m slm. Temperature senza grandi variazioni.

 

Mari & Venti

Domenica mari ovunque poco mossi con venti: deboli dai quadranti occidentali sul tirreno e basso ionio, deboli di direzione variabile sulle rimanenti aree.

 

Lunedi mari generalmente poco mossi con venti da quadranti occidentali.



del: 13-01-2018 - Tags: anticiclone, azzorre, russia, aria, fredda, polare, continentale, italia, correnti, umide, neve, piovaschi, sila, pollino, gennaio, 2018, calabria