SHARE

Da giovedì in arrivo l’ottobrata!

Siamo alle porte di una fase di tempo decisamente stabile favorita dall’instauratsi di un robusto anticiclone ben strutturato a tutte le quote (valori di 588 gpdam a 500 hPa e 1030 hPa al suolo) che interesserà buona parte dell'Europa centrale e meridionale.

Anche sulla nostra regione l'alta pressione pertanto prenderà il sopravvento, specie nel corso del fine settimana, causando un rialzo termico  che si avvertirà soprattutto nelle ore diurne e nelle zone interne vallive, dove potrebbero raggiungersi massime con picchi oltre i 25/26 gradi.

È da dire però che la calma dei venti, i cieli sereni e i fenomeni di subsidenza dell’aria (cioè lenti moti verticali dall’alto verso il basso tipici delle zone d’alta pressione) favoriranno il fenomeno dell’inversione termica: cioè le zone interne vallive registreranno temperature minime notturne più basse di quelle dei versanti collinari e di vetta: quindi aria mattutina comunque frizzante nelle aree vallive .

E proprio grazie a tale fenomeno, sempre nelle ore notturne e del primo mattino, sulle zone interne potrebbero verificarsi anche foschie dense e banchi di nebbia in veloce diradamento nella mattinata.

Quindi, in definitiva, quello che sta per inaugurarsi è un periodo che sarà caratterizzato da giornate soleggiate e stabili con valori termici solo di poco oltre le medie (la classica “ottobrata”) e, soprattutto, quel che più interessa,  con COMPLETA ASSENZA DI PIOGGE.

Il tutto quindi andrà a peggiorare il già critico stato di siccità appena scalfito dalle piogge di settembre e di questa prima parte d’ottobre. 

a cura di Eugenio Filice e Fabio Zimbo


del: 10-10-2017 - Tags: Anticiclone, mite, stabile, temperature, estate