SHARE

Caldo in graduale intensificazione con deboli disturbi instabili...

Sul Mediterraneo centrale persiste ancora un vistoso campo di alta pressione alimentata da aria calda di matrice sub sahariana. Al momento il "cuore caldo" (con temperature a 850 hPa, cioè circa 1550 m slm, superiori a +25°) si limita ad interessare la Spagna. Tale "cuore caldo", però, a causa della dinamica futura del promontorio anticiclonico stesso, pian pianino si avvicinerà all'Italia: la nostra regione vivrà, pertanto, un graduale rialzo delle temperature che troverà il suo apice nella prossima settimana.

Previsioni dettagliate sulla Calabria

Venerdì i cieli saranno sereni o poco nuvolosi quasi ovunque con temperature che risulteranno in rialzo. Piogge, localmente anche a carattere di rovescio e nelle ore centrali della giornata, potranno aversi su Pollino centrale, monti dell’Orsomarso, Sila e serre vibonesi.

 

Sabato avremo prevalentemente cieli sereni o poco nuvolosi, con ancora della residua, debole instabilità pomeridiana sui monti calabresi.

 

Mari e venti

Venerdì i venti si disporranno da nordovest sul Tirreno e da sud-sudovest sullo Jonio con bacini ovunque da quasi calmi a poco mossi.

 

Sabato ancora venti deboli da nord-nordovest su Tirreno e variabili dai quadranti meridionali sullo Jonio con mari ancora quasi calmi o poco mossi.

Foto in copertina di Quelli che Reggio Calabria


del: 22-06-2017 - Tags: caldo, anticiclone, spagna, africano, subtropicale, calabria, rovesci, sila, pollino