SHARE


3 agosto 2017: sfiorati i 44° in Calabria!

Dopo l'infuocata giornata del 30 giugno scorso (con temperature massime che hanno superato abbondantemente i 42° su piana di Gioia Tauro, vibonese e valle del Crati, si legga il nostro articolo dell'epoca) ecco che l'ennesima ondata di caldo africano di questa rovente estate 2017 sta facendo registrare valori di temperatura massima ancora superiori, con picchi che hanno sfiorato addirittura i 44°!

Questa volta le zone più colpite sono state tre: in primis l'immancabile valle del Crati (la valle, cioè, dove è ubicata Cosenza); la piana di Sibari e l'alto ionio cosentino; ed infine il basso crotonese / alto catanzarese ionico.

Il record di temperatura massima odierno (almeno sino alle 15:50, ora in cui stiamo scrivendo questo articolo) è, come quasi sempre accade in queste circostanze, di Torano Scalo (CS) località posta a circa 90 m slm lungo l'autostrada A2, nel cuore più interno e caldo della valle del Crati: alle 14:30 sono stati toccati ben 43,8° (stazione meteorologica della rete istituzione Arpacal).

Non è il record storico assoluto, perchè la stessa Torano Scalo toccò addirittura i 44,9° nel luglio del 2007, ma siamo davvero a un passo.

In ogni caso molte località della stessa valle del Crati oggi hanno superato in scioltezza i 43°, dando pertanto vita a una delle giornate più calde degli ultimi 10 anni (nel luglio 2007 vi fu una ondata di caldo ancora più intensa, sebbene più breve di quella che si prevede per l'ondata attuale): si veda la figura in copertina con le temperature massime nella valle del Crati, registrate dalla nostra rete di stazioni meteo consultabile cliccando qui.

Di seguito i valori massimi registrati fino alle ore 15:50 nella valle del Crati:

Torano Scalo (CS) 90 m slm  --> 43,8° (rete stazione Arpacal)

Rende - fraz. Cancello Magdalone (CS) 173 m slm --> 43,2° (rete meteoincalabria.it)

Torano Castello - fraz. Sartano (CS) 250 m slm --> 43,1° (rete meteoincalabria.it)

Luzzi - fraz. Cavoni (CS) 125 m slm --> 43,1° (rete meteoincalabria.it)

Cosenza città (CS) 240 m slm --> 40,6° (rete stazione Arpacal)

si notino, infine, i NOTEVOLISSIMI 40° di Montalto Uffugo (borgo antico) posto a 454 m slm, e i 39,4° di San Pietro in Guarano (CS) posta a ben 723 m slm, della rete stazioni Arpacal.

 

e nel cosentino in genere:

San Sosti (CS) 391 m slm --> 41,4° (rete stazione Arpacal)

Corigliano Calabro (CS) 294 m slm --> 41,8° (rete stazione Arpacal) dato aggiornato alle 16:30

Castrovillari - fraz. Camerata (CS) 50 m slm --> 41,6° (rete stazione Arpacal) dato aggiornato alle 16:30

Cropalati (CS) 377 m slm --> 41,2°(rete stazione Arpacal)

 

 

Per tutte le altre località del cosentino ecco la mappa tratta da meteonetwork.it:

 

Come detto, sono stati raggiunti e superati localmente i 40° anche nel basso crotonese / alto ionio catanzarese:

Sellia Superiore (CZ) 528 m slm --> 42,7° (rete stazione Arpacal)

Botricello (CS) 69 m slm --> 40,4° (rete stazione Arpacal)

Crotone - fraz. Salica (CS) 167 m slm --> 40,3° (rete stazione Arpacal)

Per tutte le altre località del catanzarese, del crotonese e del vibonese ecco la mappa tratta da meteonetwork.it:

 

Si nota come il clou dell'ondata di calore abbia interessato solo la Calabria settentrionale (province di Cosenza e Crotone): da Catanzaro verso sud, infatti, le temperature massime sono state abbondantemente sotto i 40°, con picchi sporadici locali di 38,7° a Platì (RC) (306 m slm), 38,2° a Staiti (RC) (455 m slm):

 

Dalle mappe postate, infine, si noti come le località litoranee abbiano goduto di temperature decisamente più fresche: tale fatto, ampiamente previsto nelle nostre previsioni di ieri, è causato dalle ristoratrici brezze marine che soffiando (di giorno) dal mare verso l'entroterra, apportano l'aria meno caldo che è stata a contatto con le superfici marine.



del: 03-08-2017 - Tags: caldo, africano, 3, agosto, 2017, calabria, valle, crati, torano, scalo, cosenza, rende, crotone, salica, platì, staiti, botricello, 44°